Piano di indirizzo forestale (PIF)

Piano di indirizzo forestale (PIF)

Il Piano di Indirizzo Forestale (PIF), approvato definitivamente dal Consiglio Provinciale con delibera n. 8 del 15.03.2016, costituisce uno strumento di analisi e di indirizzo per la gestione dell'intero territorio forestale ad esso assoggettato, di raccordo tra la pianificazione forestale e la pianificazione territoriale, di supporto per la definizione delle priorità nell'erogazione di incentivi e contributi e per la individuazione delle attività selvicolturali da svolgere; inoltre, contiene le previsioni di cui all'articolo 43, commi 4 e 5, e all'articolo 51, comma 4 (art. 47, comma 3 - l.r. 31/08)
I piani di indirizzo forestale sono redatti in coerenza con i contenuti dei piani territoriali di coordinamento provinciali, dei piani paesaggistici di cui all'articolo 135 del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio), dei piani di bacino e della pianificazione regionale delle aree protette di cui alla legge regionale 30 novembre 1983, n. 86 (art. 48, comma 1 - l.r. 31/08) e s.m.i..
Il Piano di Indirizzo Forestale costituisce specifico piano di settore del piano territoriale di coordinamento della provincia cui si riferisce. (art. 48, comma 2 - l.r. 31/08)
Gli strumenti urbanistici comunali recepiscono i contenuti dei piani di indirizzo e dei piani di assestamento forestale. La delimitazione delle superfici a bosco e le prescrizioni sulla trasformazione del bosco stabilite nei piani di indirizzo forestale sono immediatamente esecutive e costituiscono variante agli strumenti urbanistici. (art. 48, comma 3 - l.r. 31/08)
Il PIF della provincia di Como studia, analizza e pianifica il territorio forestale dei 67 comuni di pianura e collina situati al di fuori delle comunità montane e dei parchi regionali. È un piano di area vasta che interessa un territorio di circa 34.000 ha entro il quale individua e pianifica circa 8.000 ha di boschi.
Ad ogni comune è stato attribuito un consumo di bosco per il periodo di validità del Piano (10 anni), eventualmente ricollocabile in occasione di varianti/revisioni generali di PGT, in base alle procedure previste all’art. 13 delle NTA del Piano.
Poiché con decorrenza 01/04/2016 le competenze rispetto alla gestione del PIF sono state attribuite a Regione Lombardia, la documentazione aggiornata di piano è reperibile collegandosi al seguente collegamento:

Documentazione aggiornata di piano 

Piano di Indirizzo Forestale (PIF) della Comunità Montana Lario Intelvese

Approvato con D.G.R. n. XI/6656 dell’11 luglio 2022 il Piano di Indirizzo Forestale (PIF) della Comunità Montana Lario Intelvese (entrato in vigore il 16 luglio 2022 per effetto della pubblicazione sul BURL n. 28 del 15 luglio 2022 – Serie Ordinaria – della deliberazione di approvazione).

Si fa presente che il dispositivo della succitata D.G.R. n. XI/6656/2022 prevede:

  • al punto 3) che il PIF “deve essere pubblicato sul sito internet della Provincia di Como e della Comunità Montana Lario Intelvese per tutto il periodo di validità del piano stesso, come previsto dal punto 2.6 dell’Allegato 1 alla d.g.r. VIII/7728/2008 e s.m.i.;” ;
  • al punto 5) “di pubblicare la presente deliberazione, con la «Relazione» e il «Regolamento di attuazione», parte integrante della presente deliberazione, sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia e sul sito internet di Regione Lombardia, www.regione.lombardia.it  e in particolare nella sezione Amministrazione trasparente (ai sen-si dell’art. 39 d.lgs. 33/2013);”
  • al punto 6) che “i restanti elaborati del Piano, a causa della loro dimensione informatica elevata, sono depositati presso la Struttura Agricoltura, Foreste, Caccia, Pesca di Varese, Como e Lecco, sede di Como;”.

Ultimo aggiornamento:
02/08/2022, 10:00