2021 - Avvisi di Pubblicazione

AVVISI DI PUBBLICAZIONE IN MERITO ALLA PRESENTAZIONE DI ISTANZE DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' ALLA VIA

 

Avviso al Pubblico n. 17 del 25/10/2021
La Ditta Azienda Agricola CIP CALOR SRL Società Agricola, con sede legale a Bellagio (CO),in via Valassina n. 89 ha predisposto lo Studio Preliminare Ambientale relativo al progetto preliminare “richiesta di verifica di assoggettabilità ai sensi dell’art.19 del D. Lgs. 152/06 e dell’art. 6 della L. R. 2 febbraio 2010, n.5 per nuovo impianto di stoccaggio e trattamento rifiuti pericolosi e non pericolosi”.
Suddetto materiale è stato contestualmente depositato presso l’Autorità competente provinciale.
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio/gestione avverrà in comune di LASNIGO(CO), in Via Provinciale n.6.
Il progetto in questione consiste nella realizzazione di un nuovo impianto di stoccaggio e recupero di rifiuti non pericolosi.
Il progetto definitivo dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso: 

  • •Provincia di Como: Via Borgovico, 148 -22100 Como (CO)

La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo www.silvia.regione.lombardia.it. 
Ai sensi dell’art. 19 del D. Lgs152/06 chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 30 giorni (termine previsto dall’ art. 19 comma 4  d.lgs. 152/2006 e s.m.i.) dalla data di pubblicazione dell’avviso nel sito web SILVIA del presente annuncio.
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo:
protocollo.elettronico@pec.provincia.como.it 
Il legale rappresentante
 

Avviso al Pubblico n. 16 del 18/10/2021
Esclusione dalla procedura di VIA  del progetto presentato dalla Ditta Tecnofrese S.r.l., con sede in via Costantina n. 1/c, Bergamo, per campagna di recupero (R5) di rifiuti speciali non pericolosi mediante impianto mobile presso via Scalabrini n. 121 a Como.

Il progetto in questione consiste nel recupero di rifiuti speciali non pericolosi derivanti da opere di demolizione mediante impianto mobile di frantumazione autorizzato al trattamento di rifiuti.
 
Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 665 del 13/10/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, il progetto proposto non deve essere assoggettato alla procedura di valutazione di impatto ambientale.
 
La documentazione ed il provvedimento finale sono disponibili al seguente link:

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 15 del 29/09/2021
Archiviazione della verifica di assoggettabilità alla VIA presentata dalla ditta IMPIANTI INDUSTRIALI S.R.L., con sede legale a DALMINE (BG) in Via Vailetta n. 48 relativa all’esecuzione di una campagna di recupero di rifiuti inerti con impianto mobile nel Comune di Como.
Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 562 del 11/08/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, l’istanza in argomento è stata archiviata.
 
La documentazione ed il provvedimento finale sono disponibili ai seguenti link:

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 14 del 18/08/2021
Archiviazione della verifica di assoggettabilità alla VIA presentata dalla ditta IMPIANTI INDUSTRIALI S.R.L., con sede legale a DALMINE (BG) in Via Vailetta n. 48 relativa all’esecuzione di una campagna di recupero di rifiuti inerti con impianto mobile nei comuni di Merone e di Monguzzo.
Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 562 del 11/08/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, l’istanza in argomento è stata archiviata.

La documentazione ed il provvedimento finale sono disponibili ai seguenti link:

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 13 del 9/08/2021
Esclusione dalla procedura di VIA  del progetto presentato dalla ditta SERVIZI TRASPORTI ECOLOGICI SRL, con sede a Milano via Lodovico Ariosto 32, per nuovo impianto di gestione di rifiuti pericolosi e non pericolosi, da realizzarsi in via Petrarca a Rovello Porro (CO).

Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 548 del 2/08/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, il progetto proposto non deve essere assoggettato alla procedura di valutazione di impatto ambientale.
 
La documentazione ed il provvedimento finale sono disponibili al seguente link:

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 12 del 7/07/2021
La Ditta IMPIANTI INDUSTRIALI S.R.L, con sede legale a DALMINE (BG) in VIA Vailetta n. 48 predisposto lo studio preliminare ambientale relativo al progetto preliminare “Richiesta di verifica di assoggettabilità ai sensi dell’ art 19 del D. Lgs. 152/06 e dell’art. 6 della L . R . 2 febbraio 2010, 5”.
Suddetto materiale è stato contestualmente depositato presso l’Autorità competente provinciale
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio/gestione avverrà in comune di COMO
Il progetto in questione consiste nell’esecuzione di una campagna di recupero di rifiuti inerti con impianto mobile
Lo studio preliminare ambientale è depositato per la pubblica consultazione presso:
- PROVINCIA D I COMO Via Borgovico, 148 22100 COMO
- COMUNE DI COMO Via V Emanuele II, 97 22100 COMO
La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo www. silvia.regione.lombardia.it
Ai sensi dell’art.19 del D. Lgs 152/06 chiunque abbia inter esse può presentare in forma scritta osservazioni sull’ opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 45 (quarantacinque) giorni dal la data di pubblicazione dell’avviso nel sito web SILVIA del presente annuncio.
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo:
protocollo.elettronico@pec.provincia.como.it 
Il legale rappresentante
 

Avviso al Pubblico n.11 del 7/07/2021 
Esclusione dalla procedura di VIA  del progetto presentato dalla ditta Edil Scavi di Campagna Antonio, con sede in Gerenzano (VA), via Parini n. 72, per progetto di Campagna di recupero rifiuti non pericolosi con impianto mobile presso cantiere sito in Via Isonzo a Turate (CO).

Il progetto consiste in una campagna di attività di recupero di rifiuti speciali non pericolosi (9.600 t di rifiuti misti di demolizione CER 170904 provenienti da cantiere sito in via Isonzo n. 13 a Turate – (CO) 
Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 437 del 1/07/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, il progetto proposto non deve essere assoggettato alla procedura di valutazione di impatto ambientale.

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 10 del 5/07/2021
La Società, IMPIANTI INDUSTRIALI SRL con sede in DALMINE (BG), in via VAILETTA n. 48, ha predisposto lo studio preliminare ambientale relativo al progetto di Campagna di recupero rifiuti non pericolosi con impianto Mobile da realizzarsi nel Comune di Tavernerio per il quale in data 14/06/2021 ha richiesto la verifica di assoggettabilità a V.I.A. alla Provincia di Como, ai sensi dell’ articolo 6 della l. r. 2 febbraio 2010, n. 5.
Suddetto materiale è stato contestualmente depositato presso l’Autorità competente provinciale.
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio/gestione avverrà in Comune di Tavernerio
Il progetto in questione consiste in una campagna di recupero rifiuti speciali non pericolosi (R5) con impianto mobile presso un cantiere localizzato nel Comune di Tavernerio.
Il progetto dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso:
-    Provincia di Como Via Borgovico, 148 - 22100 Como (CO);
-    Comune di Tavernerio, via Provinciale n.45 -22038 Tavernerio (CO)
La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
Gli elaborati del progetto e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo www.silvia.regione.lombardia.it .
Ai sensi dell’art. 20 del d.lsg 152/06 chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso nel sito web SILVIA del presente annuncio.
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo: protocollo.elettronico@pec.provincia.como.it 
Il legale rappresentante
Marco Orini


Avviso al Pubblico n. 9 del 28/05/2021
La Società Tecnofrese S.r.l., con sede in via Costantina n. 1/C in Comune di Bergamo, ha predisposto lo studio preliminare ambientale relativo al progetto preliminare “Campagna di recupero (R5) di rifiuti speciali non pericolosi mediante impianto mobile autorizzato in comune di Como” ), per il quale in data 19/05/2021 (prot. provinciale n° 19925/19926) ha richiesto la verifica di assoggettabilità a V.I.A. alla Provincia di Como, ai sensi dell’ articolo 6 della l. r. 2 febbraio 2010, n. 5.
Suddetto materiale è stato contestualmente depositato presso l’Autorità competente provinciale.
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio/gestione avverrà in Comune di Como, via Scalabrini n. 121.
Il progetto in questione consiste nel recupero (R5) di rifiuti speciali non pericolosi derivanti da opere di demolizione (codice EER 17 09 04), mediante impianto mobile di frantumazione autorizzato al trattamento di riifuti.
Il progetto preliminare dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso:
Provincia di Como, via Borgovivo n. 148, 22100 Como (CO);
il Comune di Como, via Vittorio Emanuele II n. 97, 22100 Como (CO);
La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo www.silvia.regione.lombardia.it .
Ai sensi dell’art. 20 del d.lsg 152/06 chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso nel sito web SILVIA del presente annuncio.
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo:
ecologia.rifiuti@pec.provincia.como.it 
La Legale Rappresentante
Cristina Lobina

Avviso al Pubblico n. 8 el 19/04/2021
La Società Servizi Trasporti Ecologici S.r.l., con sede legale nel comune di Milano (MI) Via Lodovico Ariosto n. 32, ha predisposto la documentazione relativa al progetto di realizzazione del proprio impianto di recupero e smaltimento di rifiuti sito nel Comune di Rovello Porro (CO) in Via Petrarca, per il quale ha presentato:
- in data 16/04/2021 (prot. 15045 ) istanza di rilascio Autorizzazione Integrata Ambientale per nuova installazione IPPC alla Provincia,15045 ai sensi del Titolo III-bis del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.;
- in data 16/04/2021 (prot.  15134) ha richiesto la verifica di assoggettabilità a V.I.A. alla Provincia, ai sensi dell’articolo 6 della l. r. 2 febbraio 2010, n. 5.
L’impianto di trattamento di rifiuti pericolosi e non pericolosi sarà realizzato su un’area attualmente a verde individuata catastalmente al foglio n. 9, mappali 6639 e 6634 e classificata come ambito di trasformazione a vocazione produttiva secondo il PGT vigente. L’attività rientra tra le attività soggette ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) ai sensi dell’art. 29-ter del D.Lgs. 152/06 per le attività:
5.1. Lo smaltimento o il recupero di rifiuti pericolosi, con capacità di oltre 10 Mg al giorno, che comporti il ricorso ad una o più delle seguenti attività: c) dosaggio o miscelatura prima di una delle altre attività di cui ai punti 5.1 e 5.2; (R12-D13) d) ricondizionamento prima di una delle altre attività di cui ai punti 5.1 e 5.2. (D14)
5.5. Accumulo temporaneo di rifiuti pericolosi non contemplati al punto 5.4 prima di una delle attività elencate ai punti 5.1, 5.2, 5.4 e 5.6 con una capacità totale superiore a 50 Mg, eccetto il deposito temporaneo, prima della raccolta, nel luogo in cui sono generati i rifiuti Saranno svolte ulteriori attività NON IPPC relative allo stoccaggio ed al trattamento di rifiuti non pericolosi.
Nel quantitativo totale di trattamento pari a 60.000 t/anno rientrano tutte le operazioni di trattamento di rifiuti pericolosi e non pericolosi (R12, D13, D14).
L’impianto sarà realizzato seguendo le Migliori tecnologie Disponibili (MTD/BAT) di settore e tutti gli accorgimenti necessari al fine di conseguire il minor impatto ambientale e sulla popolazione.
L’attività rientra nelle seguenti casistiche che determinano la necessità di sottoporre il progetto a Verifica di Assoggettabilità alla V.I.A.:
r) impianti di smaltimento di rifiuti non pericolosi, mediante operazioni di raggruppamento o di ricondizionamento preliminari, con capacità massima complessiva superiore a 20 t/giorno (operazioni di cui all'allegato B, lettere D13 e D14 del decreto legislativo 152/2006);
t) impianti di smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi mediante operazioni di deposito preliminare con capacità massima superiore a 30.000 m3 oppure con capacità superiore a 40 t/giorno (operazioni di cui all'Allegato B, lettera D15, della parte quarta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152);
z.a) Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti pericolosi, mediante operazioni di cui all’allegato B, lettere D2, D8 e da D13 a D15, ed all’allegato C, lettere da R2 a R9, della parte quarta del d.lgs. 152/2006.
Il progetto definitivo dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso:

  • la Provincia di Como
  • il Comune di Rovello Porro.

La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241. Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo www.silvia.servizirl.it  Ai sensi degli artt. 20 e art. 29-quater comma 4 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i., chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all'ufficio provinciale sopra indicato entro 30 (trenta) giorni per l’AIA ed entro 45 (quarantacinque) giorni per la Verifica di VIA dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul sito web S.I.L.V.I.A. e sul sito istituzionale della Provincia (unicità della pubblicazione).
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo:
protocollo.elettronico@pec.provincia.como.it   
 
Il legale rappresentante
 

Avviso al Pubblico n. 7 el 14/04/2021
La Ditta IMPIANTI INDUSTRIALI S.R.L., con sede legale a DALMINE (BG) in VIA VAILETTA N. 48 HA predisposto lo studio preliminare ambientale relativo al progetto preliminare “richiesta di verifica di assoggettabilità ai sensi dell’art.19 del D. Lgs. 152/06 e dell’art. 6 della L. R. 2 febbraio 2010, n. 5”.
Suddetto materiale è stato contestualmente depositato presso l’Autorità competente provinciale.
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio/gestione avverrà in comune di Merone e di Monguzzo.
Il progetto in questione consiste nell’esecuzione di una campagna di recupero di rifiuti inerti con impianto mobile.
Lo studio preliminare ambientale è depositato per la pubblica consultazione presso:

  • PROVINCIA DI COMO- Via Borgovico, 148 - 22100 Como
  • COMUNE DI MERONE - Via A. Appiani, 22 - 22046 Merone
  • COMUNE DI MONGUZZO - Via Santuario, 11 - 22040 Monguzzo

La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo http://www.silvia.regione.lombardia.it.
Ai sensi dell’art. 19 del D. Lgs 152/06 chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso nel sito web SILVIA del presente annuncio.
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo: protocollo@pec.provincia.como.it   
 
Il legale rappresentante
 

Avviso al Pubblico n. 6 el 14/04/2021
La Ditta Edil Scavi di Campagna Antonio, con sede in Gerenzano (VA), via Parini n. 72, ha predisposto lo Studio Preliminare Ambientale relativo al Progetto Preliminare “Campagna di esercizio di impianto mobile autorizzato per recupero rifiuti non pericolosi presso un cantiere sito a Turate (CO)” per il quale in data 02/04/2021 (prot. 13254 della Provincia di Como) ha richiesto la verifica di assoggettabilità a V.I.A. alla Provincia di Como ai sensi dell’ articolo 6 della l. r. 2 febbraio 2010, n. 5.
Suddetto materiale è stato contestualmente depositato presso l’Autorità competente provinciale.
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio avverrà in Via Isonzo n. 13 a Turate (CO).
Il progetto in questione consiste in una campagna di attività di recupero di rifiuti speciali non pericolosi (9.600 t di rifiuti misti di demolizione CER 170904 provenienti dallo stesso cantiere di Via Isonzo n. 13 a Turate - CO) ai sensi dell'art. 208 comma 15 del d.lgs. 152/2006 con un impianto mobile Marca REVModello GCV 100-Matricola N.10852 autorizzato dalla Provincia di Varese con Determinazione Dirigenziale del Settore Ecologia ed Energia della Provincia di Varese n.3410 prot. n. 87567/9.11.2 del 27.08.2010.
Il Progetto Preliminare dell’opera e lo Studio Preliminare Ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso:

  • Provincia di Como (Settore tutela Ambientale e Pianificazione del territorio) Via Borgo Vico, 148 - 22100 COMO
  • Comune di TURATE Via Vittorio Emanuele 2- 22078 Turate.

La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241. Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo http://www.silvia.regione.lombardia.it. 
Ai sensi dell’art. 20 del D. Lgs. 152/06 chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso nel sito web SILVIA del presente annuncio.
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo: protocollo.elettronico@pec.provincia.como.it 

 

Avviso al Pubblico n. 5 del 24/03/2021
Esclusione dalla procedura di VIA  del progetto presentato dalla ditta Krea Srl di Cantù (CO), via Spluga 54, per progetto di nuovo impianto di gestione rifiuti pericolosi e non pericolosi da realizzarsi in via Spluga, 54 a Cantù (CO).
Il progetto riguarda la realizzazione di un nuovo impianto di gestione di rifiuti pericolosi e non pericolosi con operazioni di tipo D13, D14, D15, R12 ed  R13.
Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 210 del 24/3/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, il progetto proposto non deve essere assoggettato alla procedura di valutazione di impatto ambientale.

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 4 del 15/03/2021
Esclusione dalla procedura di VIA  del progetto presentato dalla ditta Casarin Rottami Srl di Cantù (CO), via per Alzate, n. 20/6, per progetto di varianti sostanziali all'impianto di recupero di rifiuti non pericolosi svolta al medesimo indirizzo di via per Alzate n. 20/6 a Cantù (CO).
Il progetto riguarda modifiche sostanziali con nuova autorizzazione all'attività di recupero rifiuti non pericolosi con incremento della capacità massima di messa in riserva (R13) e delle potenzialità di recupero (R4, R12).
Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 182 del 11/3/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, il progetto proposto non deve essere assoggettato alla procedura di valutazione di impatto ambientale.

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 3 del 1/03/2021
Esclusione dalla procedura di VIA  del progetto presentato dalla ditta Briccola Carlo Srl di Guanzate (CO), via Patrioti, n. 3, per progetto di varianti sostanziali all'impianto di recupero di rifiuti non pericolosi svolta al medesimo indirizzo di via Patrioti n. 3 a Guanzate (CO).
Il progetto riguarda modifiche sostanziali all'attività di recupero rifiuti non pericolosi in termini di incremento della capacità massima di messa in riserva (R13) e di potenzialità di recupero (R3).
Ai sensi dell'art. 20 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. si avvisa che con Provvedimento Dirigenziale n. 140 del 25/2/2021 del Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio, visti gli sviluppi procedimentali, il progetto proposto non deve essere assoggettato alla procedura di valutazione di impatto ambientale.

Il Responsabile del Servizio Rifiuti

 

Avviso al Pubblico n. 2 del 13/01/2021
La Ditta KREA S.R.L., con sede legale a Cantù (CO), in Via Spluga 54 ha predisposto lo studio preliminare ambientale relativo al progetto preliminare “richiesta di verifica di assoggettabilità ai sensi dell’art.19 del D. Lgs. 152/06 e dell’art. 6 della L. R. 2 febbraio 2010, n. 5 per nuovo impianto di stoccaggio e trattamento rifiuti pericolosi e non pericolosi”.
Suddetto materiale è stato contestualmente depositato presso l’Autorità competente provinciale.
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio/gestione avverrà in comune di Cantù (CO), in Via Spluga N. 54.
Il progetto in questione consiste nella realizzazione di un nuovo impianto di stoccaggio e trattamento di rifiuti pericolosi e non pericolosi.
Il progetto definitivo dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso:
- Provincia di Como: Via Borgovico, 148 - 22100 Como (CO)
La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241. Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio preliminare ambientale saranno consultabili a breve su WEB all’indirizzo www.silvia.regione.lombardia.it . Ai sensi dell’art. 19 del D. Lgs 152/06 chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso nel sito web SILVIA del presente annuncio. L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo: protocollo.elettronico@pec.provincia.como.it    
Il legale rappresentante

 

Avviso al Pubblico n. 1 del 11/01/2021
La Ditta Casarin Rottami srl con sede legale in Cantù, via per Alzate 20/6 ha predisposto lo studio preliminare ambientale relativo al progetto preliminare “Autorizzazione ex art. 208 per impianto di
gestione rifiuti non pericolosi esistente ed autorizzato ex art. 216”, per il quale in data 21/12/2020 (prot. n. 44563) ha richiesto la verifica di assoggettabilità a V.I.A.
alla Provincia di Como, ai sensi dell’ articolo 6 della l. r. 2 febbraio 2010, n. 5.
La realizzazione delle opere in progetto ed il loro esercizio/gestione avverrà in/nei Comune di Cantù
Il progetto in questione consiste in un impianto di stoccaggio (R13) e trattamento (R12, R4) di rifiuti pericolosi e non pericolosi
Il progetto preliminare dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso:
• Provincia di Como Via Borgovico 148 22100 COMO
• Comune di Cantù
La presente forma di pubblicazione tiene luogo delle comunicazioni di cui all’art. 7 ed ai commi 3 e 4 dell’articolo 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
Gli elaborati del progetto preliminare e lo Studio Preliminare Ambientale sono consultabili su WEB all’indirizzo www.silvia.regione.lombardia.it  .
La documentazione in formato elettronico è inoltre disponibile per la consultazione presso l’autorità competente e gli Enti interessati dall’istanza.
Ai sensi dell’art. 19, comma 4 del d. lsg. 152/06 chiunque abbia interesse può presentare in forma scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’autorità competente sopra indicata entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul sito web S.I.L.V.I.A.
Casarin Rottami srl

Ultimo aggiornamento:
25/10/2021, 15:12