Indicatore di tempestività dei pagamenti

Nella presente pagina viene pubblicato quanto  previsto dall'art. 33 del Decreto legislativo n. 33/2013, come di seguito riportato:

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano, con cadenza annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture, denominato “indicatore annuale di tempestività dei pagamenti”. A decorrere dall’anno 2015, con cadenza trimestrale, le pubbliche amministrazioni pubblicano un indicatore, avente il medesimo oggetto, denominato “indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti, nonché l'ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici”. Gli indicatori di cui al presente comma sono elaborati e pubblicati, anche attraverso il ricorso a un portale unico, secondo uno schema tipo e modalità definiti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri da adottare sentita la Conferenza unificata.

 

Indicatore di tempestività dei pagamenti

In ottemperanza dell'art. 33 del D.Lgs. 33/2013 (così come modificato dal decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89) e degli artt. 9 e 10 del DPCM del 22 settembre 2014, si pubblica l'indicatore di tempestività dei pagamenti con cadenza trimestrale ed annuale: si veda a tal fine la tabella sotto riportata.

 

Ammontare complessivo dei debiti e numero delle imprese creditrici

L’art. 29 del D.Lgs. 97/2016 ha modificato l'art. 33 del D.Lgs. 33/2013 introducendo l’obbligo di pubblicazione dell’ammontare complessivo dei debiti e del numero delle imprese creditrici dell'Amministrazione, sia con cadenza trimestrale che annuale: si veda a tal fine la tabella sotto riportata.

 

 

Documenti e approfondimenti

Ultimo aggiornamento:
13/07/2022, 14:13