Aggregatore Risorse

Briciole di pane

S.P. 71: limitazioni al traffico

Data :
30 mag 2024
Immagine di un cartello di dievito di transito

Menù di navigazione

Dal 1 giugno 2024

Dall'1 giugno 2024 entrano in vigore i seguenti limiti al transito dei veicoli, complessi di veicoli e categorie di utenti lungo la SP 71 “VECCHIA REGINA”, per entrambi i sensi di marcia:

  • istituzione dal km 0,800 in Comune di Cernobbio al km 4,250 in Comune di Moltrasio, in corrispondenza dell’intersezione con la via Durini, del limite di lunghezza 12,30 metri e del limite di massa 33 tonnellate, con possibilità di inversione di marcia nell’intersezione con la medesima strada comunale
  • istituzione dal km 4,250 in Comune di Moltrasio (intersezione con via Durini) al km 9,850 in comune di Laglio (intersezione con la SS340) del limite di massa 33,00 tonnellate, del limite di lunghezza di 9,50 metri, e del limite di altezza 4,00 metri; nella tratta dal km 4,250 in comune di Moltrasio al km 8,250 in comune di Laglio, il transito dei veicoli di altezza superiore a 3,50 metri e fino all’altezza di 4,00 metri, è consentito con scorta tecnica
  • istituzione di limitazioni puntuali di velocità pari a 30 km/h (50 metri prima e 50 metri dopo) in corrispondenza dei fabbricati sovrastanti la strada individuati al km 5,800 in comune di Carate Urio, al km 8,150 e al km 8,250 in comune di Laglio
  • istituzione dal km 0,800 in comune di Cernobbio al km 9,850 in comune di Laglio (intersezione con la SS340), del divieto di transito alla categoria di utenti di camper, autocaravan e roulotte indipendentemente delle loro dimensioni, dalle ore 6,00 alle ore 21,00

Sono esonerati dal rispetto della presente ordinanza, solo per i limiti di massa e di lunghezza, i veicoli:

  • adibiti a pubblico servizio per interventi urgenti e di emergenza o che trasportano materiali o attrezzi a tal fine occorrenti (vigili del fuoco, protezione civile, ecc.);
  • militari o con targa CRI (Croce Rossa Italiana) per comprovate necessità di servizio e delle forze di polizia;
  • necessari all’Ente proprietario della strada per motivi di servizio, esigenze di manutenzione e di viabilità invernale;
  • adibiti a servizio degli Enti territoriali, anche in forma associata. contrassegnati con la dicitura “servizio nettezza urbana” nonché quelli per conto delle amministrazioni che effettuano il servizio “smaltimento rifiuti” purché muniti di apposta documentazione rilasciata dall’amministrazione di appartenenza;
  • autobus in servizio pubblico di linea

Ultimo aggiornamento:
30/05/2024, 12:03