Dal MIUR 5.216.000 euro per le scuole

Data :
11 mar 2021

Pubblicato sul sito del Ministero il decreto di autorizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico degli istituti superiori

È stato pubblicato sul sito del Ministero Istruzione il decreto di autorizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole superiori di competenza di Province e Città metropolitane, a valere sul fondo di 855 milioni stanziati dalla Legge di bilancio 2020.
 
Per quanto riguarda la Provincia di Como, sono stati finanziati 4 interventi, sui 14 progetti candidati, per un totale di 5.216.000 euro:

  • I.S.I.S. S. ELIA (Cantù) - Intervento di adeguamento normativo delle vetrazioni con sostituzione dei serramenti e degli oscuranti - Euro1.600.000,00
  • I.I.S. J. MONNET - lotto GIALLO (Mariano Comense) - Intervento di adeguamento normativo delle vetrazioni con sostituzione dei serramenti, degli oscuranti e risanamento delle facciate - Euro 2.200.000,00
  • I.I.S. J. MONNET - lotto ROSSO (Mariano Comense) - Intervento di adeguamento normativo delle vetrazioni con sostituzione dei serramenti e degli oscuranti - Euro 1.335.000,00
  • I.I.S. J. MONNET (Mariano Comense) - Lavori di adeguamento al DM 19.08.1996 e smi dell'auditorio annesso al complesso scolastico - Euro 81.000,00

 
Il Decreto è stato registrato alla Corte dei Conti e inviato per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, dal momento in cui verrà pubblicato in Gazzetta inizieranno a decorrere i termini per la aggiudicazione dei lavori.

“Il Ministro per l’Istruzione Patrizio Bianchi ha firmato ieri il decreto con il riparto del secondo piano di investimenti per le scuole superiori per un ammontare complessivo di 1.125 milioni di euro – aggiunge Fiorenzo Bongiasca, Presidente della Provincia di Como – in questo caso gli interventi potranno riguardare, oltre a manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico, anche la messa in sicurezza, le nuove costruzioni e il cablaggio interno degli edifici stessi. Contiamo di assicurarci i finanziamenti per gli altri 10 progetti rimasti esclusi dalla prima tornata, ma inostri uffici sono già al lavoro per programmare nuovi interventi da presentare e, tra questi, dato che decreto lo prevede espressamente, potrebbe esserci la candidatura alla costruzione del nuovo campus al San Martino”.

Ultimo aggiornamento:
11/03/2021, 17:47