Conferenza dei Comuni, delle Comunità Montane e degli Enti Gestori delle Aree Regionali Protette

La “Conferenza dei Comuni, delle Comunità Montane e degli Enti Gestori delle Aree Regionali Protette” è prevista dall’art. 16 della L.R. n. 12/2005, che recita:

“  1. In ciascuna provincia è istituita, a cura della provincia stessa, una conferenza dei comuni, delle comunità montane e degli enti gestori delle aree regionali protette i cui territori di competenza ricadono anche parzialmente nel territorio provinciale, avente funzioni consultive e propositive nell’ambito delle materie trasferite alle province attinenti al territorio e all’u rbanistica.” […]

“  2. Alla conferenza partecipano i sindaci dei comuni e i presidenti delle comunità montane e degli enti gestori delle aree regionali protette o loro delegati; alle sedute della conferenza partecipano, senza diritto di voto, il presidente della provincia, il vicepresidente e l’assessore competente, se delegato.”

La Conferenza della Provincia di Como è stata inizialmente istituita nel 2000 ai sensi dell’art. 3, comma 7 della L.R. n. 01/2000, quando la partecipazione era limitata solamente ai rappresentanti  dei Comuni e delle Comunità Montane. Nella seduta del 19 ottobre 2000, la Conferenza ha approvato il Regolamento che stabilisce gli organi, i compiti degli stessi e le modalità di funzionamento.

Successivamente, la L.R. n. 12/2005 ha esteso la partecipazione anche ai rappresentanti delle Aree Regionali Protette; pertanto, nella seduta del 16 maggio 2005 la Conferenza ha adeguato il proprio Regolamento estendendo la partecipazione e il voto ai rappresentanti dei Parchi, PLIS, Riserve e Aree Protette Regionali.

Compiti e funzioni

a)        elegge il Presidente fra i suoi componenti;

b)        individua le aree territorialmente omogenee allo scopo di organizzare i lavori della Conferenza;

c)        nomina i rappresentanti delle aree territorialmente omogenee quali componenti dell’Ufficio di Presidenza;

d)        approva il Regolamento;

e)        svolge funzioni consultive e propositive nell’a mbito delle materie attribuite alla Provincia attinenti il territorio e l’urbanistica.

f)         provvede alla definizione delle modalità operative e gestionali inerenti alla redazione del piano dei servizi di livello sovracomunale, al conferimento in forma digitale degli elaborati di piano, all’ottimizzazione organizzativa per l’a cquisizione ed alla gestione del sistema delle conoscenze e degli indicatori di monitoraggio.

Organi della Conferenza

  • ·          Il Presidente
  • ·          L’Ufficio di Presidenza

Sede

  • ·          La Conferenza ha sede presso la Provincia.

Votazioni

  • ·          Le votazioni si svolgono a scrutinio palese e l’adozione delle decisioni viene approvata a maggioranza dei votanti.

Segreteria tecnico-operativa

  • ·          La Provincia assicura la Segreteria tecnico-operativa, che svolge funzione informativa, di ausilio e di supporto tecnico.