Bonifiche di siti contaminati

La normativa vigente in materia di bonifica dei siti contaminati (Decreto legislativo n. 152/06) affida alle Province un ruolo di controllore sulle varie fasi di realizzazione degli interventi di messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati.

I compiti svolti dalla Provincia:

Espressione dei pareri sui progetti di bonifica

Per quanto disposto dalla normativa vigente sono i Comuni, la Regione ed il Ministero gli enti competenti all’approvazione dei Piani di Caratterizzazione e dei Piani di Bonifica ma la medesima legislazione prevede che tale approvazione debba avvenire sentita la Conferenza dei Servizi a cui partecipano Regione, Comune, Provincia ed Arpa, in tal sede la Provincia espone i pareri sui progetti presentati.

Controllo e monitoraggio

Alla Provincia spetta la funzione di controllo degli interventi di bonifica effettuati e la verifica dell’efficacia delle misure adottate, da un punto di vista operativo tale compito si concretizza attraverso sopralluoghi in sito, redazioni di verbale ed eventuali segnalazioni all’Autorità Giudiziaria.

Certificazione degli interventi

La Provincia competente per territorio attesta, attraverso apposita Certificazione, l’avvenuta realizzazione degli interventi nel rispetto degli elaborati progettuali approvati.