Domanda di volturazione - Comunicazione di subentro

------------------------------ PREMESSA ---------------------------------------------------

In caso di scarichi di acque reflue o emissioni in atmosfera, le autorizzazioni da volturare devono avere ancora ALMENO un anno di validità residua. Altrimenti occorre comunque chiederne anche il rinnovo.

---------------------------------------------------------------------------------------------------

In caso di mutamenti della Ragione sociale aziendale o del nominativo del Gestore (titolare del provvedimento autorizzativo), occorre formalizzare domanda di volturazione tramite il canale telematico in uso al SUAP competente per territorio, che è direttamente responsabile del relativo procedimento amministrativo.

Nel caso tali mutamenti intervengano nel corso di procedimenti amministrativi per il rilascio dell'atto autorizzativo, è possibile formalizzare una semplice comunicazione di subentro.

In entrambi i casi vale quanto segue.

  • Se dal punto di vista tecnico nulla varia rispetto a quanto autorizzato con il precedente atto o a quanto già depositato con la domanda di autorizzazione (cioè se la relazione tecnica, le planimetrie, gli schemi impiantistici, etc. valgono in toto anche per il nuovo Gestore) e quindi se si tratta di un mero subentro amministrativo di un Soggetto rispetto al precedente, è possibile inviare solo una richiesta di volturazione (o una comunicazione di subentro, nel caso sopra indicato) allo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP), che citi espressamente quali autorizzazioni debbano essere volturate, corredata dalla seguente documentazione:
  1. Copia del documento d’identità del nuovo Gestore (Legale rappresentante o Delegato munito di adeguata procura);
  2. Copia dell'atto notarile dal quale risulti la variazione societaria (solo nel caso che la medesima non sia ancora indicata nella visura camerale);
  3. Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante che nulla è cambiato dal punto di vista tecnico;
  4. Ulteriori Dichiarazioni, specifiche per il caso che in AUA sia compreso il titolo abilitativo per la gestione di rifiuti ex art. 216 del D.Lgs. 152/2006.
  • Se invece la trasformazione societaria è “parziale”, nel senso che comporta una separazione strutturale degli impianti originariamente autorizzati in capo a un unico Soggetto, generalmente risulta necessaria sia una modifica sostanziale dell’autorizzazione vigente (per eliminazione della parte che passa alla nuova Società), sia il rilascio di nuova autorizzazione in capo, appunto, al nuovo Soggetto parzialmente subentrante. 

Per le modalità di trasmissione della richiesta occorre far riferimento direttamente al SUAP, ma in genere la presentazione deve avvenire mediante Portale telematico, il tutto in firma digitale. Sarà poi il SUAP a farsi carico della trasmissione ai Soggetti pubblici competenti nell’ambito del procedimento amministrativo.

Pagina principale

Documenti e approfondimenti