Ricerca "NUOVE IDENTITA' LAVORATIVE E SITUAZIONI DI CURA"

Le Consigliere di Parità di Como partecipano alla ricerca sulle nuove identità lavorative che ha come capofila la Provincia di Lodi, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano Bicocca.

Il progetto ha riguardato inizialmente 12 province, di cui 6 in Lombardia (Lodi, Como, Cremona, Bergamo, Brescia, Mantova), ma è stato successivamente ampliato, raggiungendo un totale di 20 territori coinvolti e altre 8 Università (Milano Statale, Milano Cattolica, Bari, Cagliari, Catania, Chieti, Pavia, Roma).

La ricerca ha l’obiettivo di studiare le condizioni in cui si trovano a lavorare e a vivere tutte e tutti coloro che lavorano con contratti cosiddetti atipici, soprattutto sul piano dei disagi psicologici e dei problemi economico-sociali. Nello specifico si propone di indagare il rapporto tra una situazione di precarietà/atipicità professionale e il doversi occupare della famiglia, rivolgendosi prevalentemente a soggetti femminili e in che misura l'atipicità del proprio lavoro può influenzare le scelte professionali e personali.

La ricerca si è svolta attraverso la somministrazione di uno specifico questionario, elaborato dal Dipartimento di psicologia dell’Università Bicocca ad un campione di lavoratrici e lavoratori con contratto co.co.pro., co.co.co, di somministrazione, a tempo determinato e con partita IVA.
A Como - grazie anche alla collaborazione dei sindacati territoriali preposti alla tutela di questi soggetti - sono stati raccolti un totale di 66 questionari. I dati raccolti da tutte le province coinvolte sono in fase di elaborazione da parte dei ricercatori dell’Università Bicocca e delle altre Università che partecipano alla ricerca Nel 2009 sarà completata la pubblicazione finale, in cui è previsto un approfondimento per ogni territorio coinvolto.