PAROLARIO anno 2007

In occasione del
2007 Anno Europeo delle Pari Opportunità per tutti


le Consigliere di Parità e la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Como hanno organizzato le seguenti iniziative nell’ambito della manifestazione culturale Parolario a Como
Lunedì 3 settembre – ore 17.00 – Piazza Cavour

 

Incontro “Segregare o non segregare?”

Esistono davvero lavori “da uomini” e “lavori da donne”? Può essere solo una questione culturale, legata a vecchi pregiudizi? Come mai per le donne è così difficile inserirsi in settori tradizionalmente maschili?

La presentazione dei risultati di una ricerca interprovinciale sulla segregazione occupazionale è l’occasione per approfondire un argomento ancora poco dibattuto, ma che influenza in modo determinante le scelte formative e professionali di donne e uomini. Ne discuteranno Isa Ferraguti - Consigliera di Parità di Modena e curatrice della ricerca - e le Consigliere di Parità di Como, Paola De Dominicis e Rosi Manganaro. Modera il dibattito la giornalista Marina Caleffi.


Lunedì 3 settembre – ore 22.30 – Piazza Cavour


Proiezione del Film/Documentario “Uno virgola due” - Regia e soggetto di Silvia Ferreri

Le donne italiane hanno, in media, poco più di un figlio a testa. Per la precisione uno virgola due.

La giovane autrice - attraverso la sua storia familiare, le testimonianze di molte donne e numerosi pareri di esperti e tecnici - segue l’abbassamento dell’indice di natalità in Italia dal 1900 al 2005, indagandone le possibili cause. Presentano il film le Consigliere di Parità di Como e la regista Silvia Ferreri. Segue dibattito.


Giovedì 6 settembre – ore 18.00 – Broletto

Incontro con Francesca Zajczyk, autrice del libro
“La resistibile ascesa delle donne in Italia. Stereotipi di genere e costruzione di nuove identità”

Qualcosa sta cambiando: aumenta il numero delle donne con un alto livello di istruzione, che riescono a occupare posizioni dirigenziali e riconoscono maggiore importanza alle proprie aspettative e ai propri progetti. E che non sono disposte a rinunciare al ruolo di mogli e madri. Ma è una trasformazione silenziosa, che avviene nella solitudine della dimensione privata: perché qualcosa cambi davvero occorre rompere le «vecchie abitudini» dei ruoli femminili e maschili, attraverso il confronto tra diverse generazioni di donne e un riconoscimento pubblico e politico.

L’autrice – docente di sociologia urbana all’Università di Milano Bicocca - disegna una mappa di questo cambiamento, prendendo in considerazione le testimonianze di donne di età diverse e impiegate in diversi ambiti professionali, senza trascurare il confronto con le colleghe di altri paesi.

Francesca Zayczyk dialoga con la Presidente della Commissione Pari Opportunità, Rosangela Arrighi, e la giornalista Laura D’Incalci.