Amministrazione Trasparente

In attuazione della legge 190/2012 (c.d. legge Severino), contenente norme per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione, è stato emanato e successivamente pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 80 del 5 aprile 2013, il decreto legislativo 33/2013 sulla trasparenza. Il provvedimento è in vigore dal 20/04/2013.

Tra le norme di maggiore innovazione il decreto introduce il cosidetto diritto di "accesso civico": a fronte dell'obbligo in capo alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati, viene  riconosciuto il corrispondente diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la pubblicazione. Tale diritto può essere esercitato senza che sia necessario dimostrare un interesse personale nè esporre un motivazione specifica ed in modo gratuito. Esso deve essere soddisfatto mediante la fornitura delle informazioni richieste ed attraverso la loro pubblicazione sul sito internet.

Con il termine Trasparenza si intende l’accessibilità totale di tutte le informazioni concernenti l'organizzazione, gli andamenti gestionali, l'utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali e dei risultati, l'attività di misurazione e valutazione, per consentire forme diffuse di controllo interno ed esterno sul modo di gestione della “cosa pubblica”.

La materia è stata significativamente riformata con decreto legislativo n. 97 del 25.05.2016 con l'obiettivo di rafforzare la trasparenza amministrativa allineandosi agli standard internazionali ed introducendo una nuova forma di accesso civico ai dati e ai documenti pubblici, equivalente a quella che nei sistemi anglosassoni è definita F.O.I.A. (Freedom Of Information Act). Questa nuova forma di accesso prevede che chiunque, indipendentemente dalla titolarità di situazioni giuridicamente rilevanti, può accedere a tutti i dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, nel rispetto di alcuni limiti tassativamente indicati dalla legge. Vengono inoltre rafforzate le possibili azioni di contrasto alle condotte illecite nelle pubbliche amministrazioni. Vengono apportate modifiche al decreto legislativo n. 33/2013, nonchè alla legge n. 190/2012.

Questa sezione del sito, denominata «Amministrazione trasparente», contiene tutte le informazioni previste dal dlgs 33/2013 sull'organizzazione interna e l'attività della provincia (si veda l'elenco delle sotto-sezioni a destra).

La sezione Amministrazione Trasparente costituisce, inoltre, ai sensi dell'art.29 del Decreto legislativo n. 50 del 18.04.2016 ("nuovo codice dei contratti"), Profilo del committente ai fini della pubblicazione delle informazioni inerenti gli affidamenti di lavori. servizi e forniture.

 

Riferimenti normativi

- Legge 18 giugno 2009, n. 69 - Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile (G.U. n. 140 del 19 giugno 2009 - Supplemento ordinario n. 95)

- Decreto Legislativo n. 150 del 27 ottobre 2009 "Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni" Art. 11 – Trasparenza

- Circolare n. 1/10 - Relativa alla pubblicazione e comunicazione di dati inerenti pubbliche amministrazioni e dipendenti

- Legge n. 190 del 06.11.2012 " Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione" e ss.mm.ii.

- Decreto legislativo n. 33 del 14.03.2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" e ss.mm.ii., in particolare:

- Decreto legislativo n. 97 del 25.05.2016, entrato in vigore il 23.06.2016, "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicita' e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14
marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche"

- Decreto legislativo n. 50 del 18.04.2016 "Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture"