News

PIANO NAZIONALE ANTIVIOLENZA – LA COMASCA SASSI NELLA CABINA DI REGIA A PALAZZO CHIGI

C’è anche la consigliera provinciale comasca Maria Grazia Sassi nella Cabina di regia nominata nei giorni scorsi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’attuazione del piano nazionale antiviolenza 2018-2020, approvato dal Governo nei giorni scorsi.


La notizia è stata confermata ieri dalla consigliera Sassi, reduce da un incontro a Palazzo Chigi con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Vincenzo Spadafora, delegato al Presidente Conte all’attuazione del Piano.
Il nuovo organismo presieduto dal sottosegretario Spadafora – ha sottolineato la consigliera provinciale comasca - ha il compito di dare attuazione al piano strategico nazionale contro la violenza sessuale e di genere utilizzando i finanziamenti, già stanziati e disponibili, dei fondi strutturali 2014-2020 e altre risorse europee.


Tra gli scopi della Cabina di Regia – ha spiegato la consigliera Sassi – c’è quello di garantire il coordinamento e la programmazione di tutte le iniziative in tema anti violenze a livello nazionale, per evitare – come si è spesso verificato in passato - inutili duplicazioni di intervento, doppioni di spese, sia da parte delle amministrazioni centrali dei vari Ministeri, sia da parte delle Regioni, delle province e dei Comuni.
 

In Cabina di Regia, il fronte delle autonomie locali è rappresentato dalla consigliera provinciale Sassi, dagli assessori regionali Silvia Piani (Lombardia), Lorenza Bonaccorsi (Lazio), Maria Ippolito (Sicilia), mentre l’area delle amministrazioni centrali è rappresentato dal Ministro della PA, Giulia Bongiorno, dai sottosegretari alla Famiglia e disabilità, Vincenzo Zoccano, all’I nterno, Nicola Molteni, alla Difesa, Raffaele volpi, alla Giustizia, Vittorio Ferraresi, all’E conomia, Laura Castelli.

Indietro